Versioni alternative: dimensione testo
ISTITUTO COMPRENSIVO FOSSANO A
ISTITUTO COMPRENSIVO FOSSANO A
PROGETTI 18/19

 

Cliccare sul titolo del progetto per vedere le attività svolte.

PROGETTI IN RETE

ENGLISH TIME

promosso e finanziato dalla Fondazione CRC.

Responsabili: Cravero Manuela

FINALITA’ ED OBIETTIVI

  • Sollecitare interesse e curiosità verso una L2 utilizzando un approccio ludico che stimoli un apprendimento naturale della lingua inglese.

  • Incoraggiare alla socializzazione e alla collaborazione tra coetanei e non ed al rispetto reciproco.

  • Lavorare sulla sensibilità musicale attraverso l’imitazione e la riproduzione di canti e suoni appartenenti ad un nuovo sistema fonetico.

  • Utilizzare il proprio corpo come strumento di conoscenza di sé e della realtà circostante.

  • Promuovere la continuità tra differenti ordini di scuola.

DESTINATARI

Il progetto è rivolto ai bambini da 0 a 6 anni all’interno di una rete di Istituzioni scolastiche del territorio fossanese:

  • Bambini 12-36 mesi iscritti ai Servizi Educativi per l’Infanzia;

  • Bambini 3 – 6 anni iscritti alle scuole dell’Infanzia “Dompè”- IC Fossano A

Scuola dell’Infanzia “Celebrini”- IC Fossano A

Scuola dell’Infanzia “E. Zanaroli” - Maddalene


Scuola dell’Infanzia “Toesca e Macario” - Murazzo


Bambini frequentanti le classi prime della scuola primaria “L. Einaudi”.

 

LA GRANDEZZA DEI PICCOLI

Respo:sabile CHIAPELLO STEFANIA

promosso e finanziato da cooperativa sociuale "insieme a Voi" onlus

FINALITA'  E OBIETTIVI

Per gli alunni di scuola dell'infanzia: interventi svolti da esperti del settore: psicomotricità, teatro, musica, interventi per disagio linguistico,...)

Per gli insegnanti: corsi di formazione per far fronte a vari tipi di disagio e attuare strategie di intervento.

Per i genitori:  proposte di  attività a sostegno della genitorialità.

PARI E DISPARI

Responsabile: Sciolla Daniela

FINALITA’ ED OBIETTIVI

Rafforzare le competenze cognitive, emotive e trasversali dei bambini attraverso:

Laboratori socio-affettivi di gestione ed espressione
delle emozioni a rinforzo delle competenze relazionali,
co-condotti da educatori e tecnici teatrali e circensi. 6
incontri per classe. Tale percorso permette ai bambini
di vivere il contesto classe come spazio di
sperimentazione di relazioni “vive”, in cui imparare a
stare nella diversità, migliorando il clima di classe e
l’inclusione di tutti.

Laboratori di auto-narrazione (orale, scritta,
multimediale) per ricostruire storie personali, famigliari
e di contesto di appartenenza  Il laboratorio permette
a tutti i bambini di presentare sé e il proprio contesto di vita attraverso la propria voce. L’ascolto poi delle auto-
narrazioni, permette una conoscenza più profonda e meno stereotipata dei compagni di classe valorizzandone la storia e l’espressione davanti ai
coetanei.

Laboratori di sviluppo delle competenze digitali, legate
all’utilizzo critico di media a partire dai “consumi” più
diffusi fra i bambini (video-giochi, you-tube, musically), Il
laboratorio intende problematizzare ciò che sta diventando “automatico” per le nuove generazioni in crescita, aiutandole a strutturare anticorpi e domande utili per “navigare e comunicare” in modo consapevole.

HELLO CHILDREN (Scuola dell’Infanzia)

LET’S SPEAK ENGLISH (Scuola primaria)
F.C.E – Fossano Certifica le Eccellenze (Scuola secondaria di I grado)
ENGLISH CAMP (Scuola primaria e secondaria)

Responsabili:CRAVERO MANUELA F. S. SC. PRIMARIA

ELISA MACCAGNO F. S. SC. SECONDARIA 1° GRADO

FINALITA' E OBIETTIVI

SCUOLA DELL’INFANZIA

  • Promuovere l’interesse dei bambini verso una lingua e un paese diverso;

  • - favorire la conoscenza dell’esistenza di altre realtà e dei rispettivi modi di esprimersi;

  • sviluppare la capacità di rappresentazione e astrazione linguistica.

 

SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

  • Ampliare l’esposizione degli alunni alla L2 Inglese con lezioni extracurricolari tenute da insegnanti madrelingua.

  • Consolidare il processo di acquisizione delle quattro abilità fondamentali in L2 (reading,speaking, writing, listening) attraverso lezioni extracurricolari tenute da insegnanti madrelingua.

  • Promuovere l’interesse degli alunni verso la lingua inglese

  • Esporre gli alunni ad esperienze di ascolto di madrelingua attraverso rappresentazioniteatrali coinvolgenti

  • Apprendere lessico e strutture linguistiche in un contesto narrativo motivante inglese.

  • Partecipare ai momenti di una rappresentazione teatrale con un uso attivo della lingua

  • Promuovere l’apprendimento della lingua inglese attraverso un approccio complementare allo studio tradizionale dell’inglese, tramite una full-immersion nella lingua straniera, offrendo la possibilità di frequentare un laboratorio interattivo, che sviluppa le abilità della conversazione, aiutando ad acquisire l’inglese in modo naturale, con un approccio dinamico ed affettivo

DESTINATARI

* bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia

* alunni delle classi quinte

* alunni classi quarte per lo spettacolo di inglese

* alunni delle classi TERZE secondaria di primo grado

* alunni seconda secondaria di primo grado (TEATRO)

FEF (Scuola primaria e Scuola Secondaria di 1 grado)

Responsabili: BONETTO MONICA

CRAVERO MANUELA

FINALITA' ED OBIETTIVI

SCUOLA PRIMARIA

  • Sensibilizzazione alla lingua francese per creare un primo approccio positivo nei confronti di una disciplina che affronteranno nella scuola media.

  • Potenziamento dell’approccio CLIL: si prevede lo svolgimento di alcuni moduli dipotenziamento del CLIL, insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua francese, rivolti alle classi quinte del nostro Istituto. Questi moduli saranno svolti dagli insegnanti che parteciperanno al corso di formazione linguistica e che si impegnano ad effettuare una unità didattica (di almeno 2 ore) in lingua francese con la metodologia CLIL.

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

  • Preparazione alle certificazioni di livello DELF A2, attraverso un corso pomeridiano
    extracurricolare della durata di 9 ore. Il corso si effettuerà indicativamente nei mesi di
    novembre, gennaio e febbraio. Gli obiettivi principali di questo corso sono lo sviluppo ed il

  • potenziamento delle seguenti competenze linguistiche: la comprensione orale, la
    comprensione scritta, la produzione orale e la produzione scritta. Il 22 febbraio gli allievi
    avranno la possibilità di sostenere l’esame per ottenere la certificazione di livello DELF A2 di conoscenza della lingua francese

  • Potenziamento dell’approccio CLIL: si prevede lo svolgimento di alcuni moduli di
    potenziamento del CLIL, insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua francese, rivolti alle classi seconde e terze del nostro Istituto. Questi moduli saranno svolti dagli insegnanti che parteciperanno al corso di formazione linguistica e che si impegnano ad effettuare una unità didattica (di almeno 2 ore) in lingua francese con la metodologia CLIL.

DESTINATARI

* Alunni delle classi quinte  per un totale di 130 bambini ai quali verrà rivolto un modulo
con approccio CLIL.

* DELF: tutti gli alunni interessati delle classi terze che hanno avuto una
valutazione uguale o superiore all’8 alla fine dell’anno scolastico 2016/2017.

* CLIL: le classi seconde e terze in cui i docenti che frequenteranno il corso di perfezionamento linguistico riterranno opportuno sviluppare un modulo utilizzando lametodologia CLIL.

PROGETTI INCLUSIVI

    GIROTONDO INTORNO AL MONDO 

 Un viaggio per… muoversi, creare e crescere insieme Scuola dell'infanzia -Scuola primaria

Responsabili: CHIAPELLO STEFANIA - FRANCESCA AGNESE

Il Progetto nasce in collaborazione con tutti gli insegnanti di sostegno del circolo  ed è un percorso che crea sinergia e continuità tra scuola dell'infanzia e scuola primaria.

FINALITA' ED OBEITTIVI

  • Dare risposte concrete ai bisogni speciali degli alunni diversamente abili

  • Favorire lo star bene a scuola partendo dalle necessità e dalle possibilità individuali

  •  Favorire, sviluppare e valorizzare tutte le possibilità comunicative ed espressive,verbali o non verbali, attraverso l’utilizzo del canale motorio, espressivo e sensoriale

  •  Sperimentare e conoscere meglio il proprio corpo in relazione a se stessi e agli altri

  •  Favorire e sostenere la continuità tra i diversi ordini di scuola attraverso la

  • partecipazione ad attività idonee e significative per gli alunni

  • Promuovere lo sviluppo dell’identità e la valorizzazione delle diversità

  • Migliorare la socializzazione e l’interazione, cercando di far vivere esperienze positive e gratificanti, abituando i bambini alla verifica, all’accettazione delle regole e riconoscendo le proprie capacità e i propri limiti.

DESTINATARI

 Bambini diversamente abili , delle scuole dell'infanzia e primarie,accompagnati da uno o due compagni di classe/sezione arotazione. Le insegnanti potranno proporre esperienze di globalità dei linguaggi all’intera classe/sezione in cui sono inseriti i bambini con certificazione. 

L'attenzione specifica ad ogni bambino è tesa a sviluppare e valorizzare tutte le possibilità comunicative ed espressive, verbali o non verbali, attraverso l’utilizzo del canale motorio, espressivo e sensoriale.

A CASA COME A SCUOLA

Responsabile: COSTANTINO ANNA

FINALITA' E OBIETTVI
Il progetto di istruzione domiciliare è pensato per :

  • garantire il diritto allo studio

  • realizzare la continuità dell’esperienza scolastica e del rapporto insegnamento-apprendimento;

  • sviluppare e consolidare le abilità cognitive e disciplinari;

  • mantenere un contatto con la classe di appartenenza, cercando di rafforzare il legame affettivo;

  • supportare la sfera affettiva e emotiva grazie alla partecipazione dei compagni e delle insegnanti di classe.

DESTINATARI

Il progetto di istruzione domiciliare è indirizzato alla classe 5 ^A.

 

AMICO CAVALLO

 

Responsabile: FARINA ANTONELLA

FINALITA' ED OBIETTVI

Vivere esperienze significative e di benessere in un contesto naturale

- Vivere uno spazio-tempo nel quale instaurare la relazione con il cavallo

- Imparare a essere responsabili e prendersi cura di un altro essere vivente

- Conoscere il cavallo e l’attrezzatura necessaria alla sua pulizia e al lavoro in campo

- Sperimentare i giochi e le attività propedeutiche al lavoro con il cavallo

- Sperimentare i primi passi in sella al cavallo

- Percepire il proprio corpo e controllare la motricità in relazione al movimento del cavallo

- Riconoscere e rispettare le regole di convivenza del maneggio nel rispetto dei cavalli, del personale

e del gruppo

- Gestire le proprie emozioni rispetto al vissuto

DESTINATARI

Alunni con disabilità scuola secondaria primo grado

ALFABETIZZAZIONE PER ALUNNI STRANIERI 

Responsabile: SOLLECITO ROSSELLA

FINALITA' ED OBIETTIVI

Favorire l’acquisizione di un livello soglia di competenza nella lingua italiana come L2 per alunni non italofoni frequentanti il nostro istituto.
L’obiettivo dell’apprendimento della lingua italiana è anche quello di una ricaduta positiva sull’apprendimento delle altre discipline.

DESTINATARI: 

Alunni segnalati dai coordinatori delle scuole secondarie di primo grado

 
 

PROGETTO ANTIDISPESIONE "LAPIS

Resposanbile: ROSSELLA SOLLECITO

FINALITA' ED OBIETTIVI

PIANO EDUCATIVO: 1. Rafforzare la sicurezza personale, migliorando l’autostima 2. Maturare le capacità ed abilità individuali 3. Favorire l’inclusione scolastica 4. Diminuire il rischio di dispersione scolastica attraverso un’azione di prevenzione PIANO DISCIPLINARE: 1. Sostenere i ragazzi con scarsa motivazione allo studio, ma attitudine alle attività professionali. 2. Recuperare abilità e contenuti disciplinari attraverso percorsi alternativi 3. Personalizzare il percorso di apprendimento 4. Migliorare il successo formativo.

DESTINATARI: 

Alunni segnalati dai coordinatori delle classi seconda secondaria di prim grado

PROGETTO ANTIDISPERSIONE "NON UNO DI MENO"

Resposanbile: ROSSELLA SOLLECITO

FINALITA' ED OBIETTIVI

Favorire il recupero delle carenze e lacune nell’apprendimento da parte degli alunni che alla fine del 1^ quadrimestre hanno riportato parecchie insufficienze.

DESTINATARI: 

Alunni segnalati dai coordinatori delle scuole secondarie di primo grado

 
 

RECUPERO CURRICOLARE

Resposanbile: ROSSELLA SOLLECITO

FINALITA' ED OBIETTIVI

Favorire il recupero in itinere di alunni che dimostrano lacune in alcune discipline, dopo lo scrutinio del primo quadrimestre.

DESTINATARI: 

Alunni segnalati dai coordinatori delle scuole secondarie di primo grado

S. A. S. – SCUOLE ACCOGLIENTI PER GLI STRANIERI

Resposanbile: VIALE ELVIRA

FINALITA' E OBIETTVI

Accogliere le famiglie “nuove” di altri paesi e nazionalità al fine di favorire l’integrazione
attraverso la conoscenza reciproca.
Accogliere il nucleo familiare nella sua globalità e fornire ai genitori gli strumenti
necessari per partecipare in modo attivo e consapevole allo sviluppo del percorso
educativo dei figli
Facilitare l’inserimento nel percorso scolastico del bambino
Rendere più fluide ed agevoli le comunicazioni scuola-famiglia per prevenire, sin
dall’inizio, eventuali difficoltà nel percorso scolastico, offrendo un supporto nei
potenziali momenti critici dell’inserimento.

DESTINATARI 

Genitori dei bambini stranieri nuovi iscritti per l’a. s. 2019/2020 alle scuole dell'infanzia

 

PROGETTI DELLA SCUOLA

CONTINUITÀ: COSTRUIAMO UN PONTE

  • DALLE STRUTTURE EDUCATIVE 0/3 ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA

  • DALLA SCUOLA DELL’INFANZIA ALLA SCUOLA PRIMARIA

  • DALLA SCUOLA PRIMARIA ALLA SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO

  • DALLA SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO ALLA SC. SECONDARIA DI 2° GRADO

Responsabili:  BRUNA ROATTINO F. S. SC. INFANZIA
FRANCESCA CAPELLO F. S. SC. PRIMARIA
MAURIZIO GIOLITTI F. S. SC. SECONDARIA 1° GRADO

FINALITA

favorire il passaggio tra i diversi ordini di scuola individuando e tentando di ridurre i fattori di discontinuità

OBIETTVI

- favorire un approccio graduale al cambiamento.

- favorire la conoscenza degli ambienti e delle figure adulte delnuovo ordine scolastico.

- favorire lo sviluppo educativo attraverso attività condivise

- concordare le iniziative e le attività;.

- accompagnare i ragazzi nella scelta della scuola secondaria di 2° grado

- permettere il passaggio di informazioni tra i docenti dei diversi ordini di scuola.

DESTINATARI

  • Bambini dell’ultimo anno del nido “ape maia” e/o sezione primavera con gruppi di bambini di tre anni delle scuole dell’infanzia.

  • Classi prime delle scuole primarie con bambini dell’ultimo anno delle scuole dell’infanzia.

  • Alunni delle classi quinte delle scuole primarie con alunni delle classi prime delle scuole secondarie di 1° grado..

  • Alunni delle classi terze delle scuole secondarie di 1 ° grado.

PROGETTI SCUOLA DELL'INFANZIA

ECOCARTA 

Responsabile: DALMASSO LUISELLA

FINALITA' ED OBIETTVI

* Promuovere una cultura eco-sostenibile.
* Acquisire competenze pratiche che permettono la trasformazione di materiale " di scarto" in un nuovo prodotto
* favorire l'integrazione delle persone svantaggiate in un progetto di laboratorio creativo a diretto contatto con i bambini.
* Aumentare la sensibilità nei confronti delle persone diversamente abili.
* Promuovere inizative di collaborazione con gli enti del territorio

DESTINATARI

Scuola dell’Infanzia Dompe’ n.36 bambini ( sez.A/B/C/D/E)

Scuola dell’Infanzia Celebrini n.42 bambini ( sez.A/B/E/F)

 

MUSICA E DANZA CREATIVA (Scuola dell'infanzia)

Responsabili: ROSSI ROSALBA -ALOCCO GIUSEPPINA

FINALITA' E OBIETTIVI

  • Muoversi liberamente nello spazio, individualmente e in gruppo.

  • Favorire l’ascolto: testuale, melodico, ritmico, timbrico, strutturale e globale.strumenti convenzionali. 

  • Scoperta dei suoni attraverso il corpo (gesti-suono), l’uso di materiali di recupero e

  • Consapevolezza sonora: distinguere tra suono e silenzio – percepire volume intensità altezza del suono.

  • Discriminazione sonora: percepire le differenze tra due o più suoni.

  • Attribuire un significato al suono attraverso le emozioni.

  • Localizzazione del suono.

  • Scoperta del corpo/voce come fonte sonora.

DESTINATARI:

Scuola dell’infanzia Celebrini

SEZ. C      14 BAMBINI DI 4 ANNI   - 12 BAMBINI DI 3 ANNI

SEZ. D        9 BAMBINI DI 4 ANNI

SEZ. E     11 BAMBINI DI 3 ANNI    - 13 BAMBINI DI 5 ANNI

SEZ.A/B/F   32 BAMBINI DI 5 ANNI   21 BAMBINI DI 3 ANNI

“PARLA CON ME” Scuola dell'infanzia Dompè

Responsabile: BALLARIO CHIARA

FINALITA' E OBIETTIVI

  • accogliere i bambini che hanno appena incominciato la frequenza scolastica con difficoltà linguistiche e appartenenti a culture differenti

  • promuovere l’integrazione scolastica e lo star bene a scuola

  • fornire strumenti linguistici e codici comunicativi necessari alla partecipazione scolastica di tutti gli alunni

  • predisporre un contesto di cura e relazione dedicata utile all’ apprendimento della lingua italiana

  • padroneggiare le abilità linguistiche per avere maggiore fiducia in se stessi

DESTINATARI:

Scuola Dompe’: 11 alunni intersezione c/d e 12 alunni intersezione a/b/e (4 anni)

Scuola Celebrini: 11 bambini intersezione a/b/f (4 e 5 anni)

 

A SCUOLA DI VIDEO-RICERCA

Responsabile: CORELLI ELENA

FINALITA' E OBIETTIVI

Formare gli insegnanti all’uso consapevole e competente dell’audio-visivo.

 Creare una comunità di pratiche che consente di progettare, documentare, valutare in modo più obiettivo e meno giudicante.

 Consentire agli insegnanti di ampliare la loro visione dell’insegnamento e intraprendere scelte mirate

per innovare la propria didattica.

 Coinvolgere attivamente gli allievi di scuola dell’infanzia e scuola primaria, nella loro formazione, rendendoli maggiormente autonomi nell’approccio alla conoscenza.

 Diffondere l’approccio mediaeducativo e la ricerca educativa nelle scuole.

 Coinvolgere gli studenti del corso di Formazione Primaria, attraverso percorsi di tesi e tirocinio, alla vita della scuola attraverso una modalità cognitivamente ed emotivamente pregnante.

 Condividere con allievi e famiglie la vita della scuola

 Produrre collaborativamente materiali documentali

 Creare archivi che consentono di salvaguardare la memoria insegnativa e apprenditiva della.comunità scolastica e la sua identità.

DESTINATARI

Sezione A della Scuola dell’Infanzia di San Sebastiano (23 bambini)

 

SCOPRIAMO A VIVIAMO IL MONDO

Responsabile: CORELLI ELENA

FINALITA' E OBIETTIVI

Far sì che i bambini siano a diretto contatto con la natura e la scoprano utilizzando i loro

sensi

Favorire lo sviluppo cognitivo e motorio del bambino attraverso l’utilizzo dei cinque sensi

Favorire il percorso di autonomia del bambino

Far sì che i bambini prendano coscienza di sé e delle proprie sensazioni e sviluppino così la propria autostima.

Favorire la socializzazione attraverso la condivisione di un’esperienza comune di scoperta e di gioco

Favorire l’interazione con l'ambiente circostante, persone e luoghi diversi

·Promuovere la conoscenza degli ambienti naturali e della flora e fauna del proprio territorio per creare un senso di appartenenza

Conoscere dal vivo gli animali selvatici del bosco, i diversi comportamenti e adattamenti

Imparare attraverso il gioco e attività pratiche

Stimolare creatività e fantasia, attraverso personaggi guida fantastici (gnomo Frollino).

Introdurre concetti-base quali l’importanza della biodiversità, la tutela dell’ambiente e il

rispetto verso tutti gli esseri viventi, l’importanza di adottare comportamenti e stili di vita sostenibili, etc. per stimolare il senso di responsabilità e l’assunzione di comportamenti corretti.

Creare un legame affettivo con l’ambiente naturale per imparare a esprimere liberamente le proprie emozioni, rilassarsi a contatto con la natura e vivere in armonia

giocare e lavorare con materiali molto diversi tra loro per sperimentare sensazioni differenti e imparare a valorizzare l’esperienza sensoriale.

DESTINITARI

Sezione A della Scuola dell’Infanzia di San Sebastiano (23 bambini)

 

PROGETTI SCUOLA PRIMARIA

 

A SCUOLA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE E AMBIENTALE
“Allevamenti, ambienti e produzioni animali del nostro territorio tra passato e futuro,ricordando la tradizione popolare”

Responsabile: MELLANO  ANDREINA

FINALITA' E OBIETTIVI

  • Promuovere negli alunni una visione dell’alimentazione legata alla natura e all’ambiente, in particolare la conoscenza della carne rossa di razza bovina piemontese.

  • Conoscere il percorso di questo elemento dal campo alla tavola, i luoghi e i modi della produzione, della trasformazione e della commercializzazione del prodotto alimentare in questione.

  • Stimolare la ricerca della memoria sociale in relazione all’animale da fattoria e alla sua produzione, per conoscere il prodotto tipico del territorio e l’importanza delle tradizioni, educando al rispetto di esse.

  •  Maturare riflessioni personali sulla tematica trattata per consentire agli alunni di avvicinarsi alla sicurezza alimentare in maniera corretta.

DESTINATARI

Tutti gli alunni della Scuola Primaria di Cervere

  MENS SANAIN CORPORE SANO 

Responsabile: Rovella Rossella
Il progetto si articola in una molteplicità di iniziative ed interventi che vanno a coinvolgere, in misura diversa, gli alunni della scuola  dell'infanzia e primaria.
FINALITA' E OBIETTIVI:

  • Migliorare l’offerta formativa della scuola rispetto alle scienze motorie ritenute fondamentali

  • progettare e organizzare insieme a consulenti esterni qualificati, percorsi didattici rispondenti
    all’età e ai bisogni delle diverse classi;

  • offrire l’approccio ad attività ludiche e sportive nuove e qualificate

  • partecipare ad eventuali attività ludico-sportive significative organizzate nel territorio;

  •  utilizzare il “linguaggio corporeo” nella predisposizione di progetti trasversali

  • diffondere una cultura a favore dello sport “pulito”, che deve mettere in risalto la capacità di fare dell’alunno, rendendolo costantemente protagonista e consapevole delle competenze via via acquisite.

DESTINATARI:

Alunni delle scuole del''infanzia e Primarie

 

 

 

A SCUOLA CON IL GEOLOGO

Responsabile: Rovella Rossella

FINALITA' E OBIETTIVI:

Conoscere com'è nata della Terra e le ere geologiche.

Conoscere la condizione della Terra prima della formazione dell’umanità.

Riconoscere e confrontare diversi tipi di fonti.

Conoscere ed utilizzare termini specifici del linguaggio disciplinare.

Conoscere i processi del passato locale:  l’Altopiano della Gardetta (Patrimonio Geologico Italiano) e i resti dei rettili triassici progenitori dei dinosauri ritrovati sull'Altopiano.

Conoscere il passato mediante l’uso di testimonianze orali oppure con fonti archeologiche.

DESTINATARI: 

Alunni classi 3°  scuola primaria  Luigi Einaudi

  PEDIBUS

Responsabile: SCIOLLA DANIELA

FINALITA' ED OBIETTVI

  • Promuovere la mobilità a piedi nel tragitto casa-scuola.

  • Difendere la mobilità lenta e favorire l’accessibilità della città per tutti, soprattutto per i bambini;

  • Promuovere l’autonomia dei bambini e facilitare azioni di scoperta e conoscenza del proprio territorio di vita;

  • Sperimentare la creazione e la fruizione di percorsi protetti con l’obiettivo di diminuire il traffico automobilistico;

  • Sensibilizzare i bambini e le famiglie sui possibili modelli di vita “eco-compatibili” e più salutari;

  • Rendere “più vivibili” le strade e la città.

DESTINATARI:

Alunni della Scuola Primaria Einaudi che ne fanno richiesta

 

 

 

 LA CLASSE NON E' ACQUA

Responsabile: Rachele Modesti

FINALITA' E OBIETTIVI:

  • Individuare e riconoscere i comportamenti dannosi per il gruppo e per i suoi componenti (bullismo,

  • emarginazione di alcuni compagni, dinamiche particolari,...)

  • Stimolare nella classe la resilienza, ossia la capacità di reggere la frustrazione nelle difficoltà.

  • Favorire la capacità di collaborazione, cooperazione tra i bambini della classe.

DESTINATARI:

Alunni classi 4^ plesso EINAUDI

 ORCHESTRANDO  

Responsabile: LAURA MOSCA

FINALITA' ED OBIETTVI

Incentivare il settore della musica giovanile come mezzo per lo sviluppo armonico della persona, come momento di crescita anche professionale, come strumento di espressione individuale e di evasione.

Sviluppare anche l’accrescimento culturale, creando uno spazio di socializzazione strutturato e arricchente per i giovani ma anche un’opportunità nuova per la comunità locale favorendo i rapporti intergenerazionali e prevenendo la disgregazione sociale.

Fornire opportunità concrete ai ragazzi e alle ragazze che fanno musica di potersi esibire, di poter ascoltare, di poter incontrare altri ragazzi e scambiarsi esperienze, di continuare a coltivare un interesse culturale e approfondirlo.

Integrare gli interventi in questo campo dei diversi soggetti, creando una rete tra i servizi che si occupano di educazione musicale, producendo così un circolo virtuoso fra le esperienze piemontesi soprattutto nell'ambito della musica giovanile.

Incrementare l'offerta didattico/musicale di qualità sul territorio.

Contribuire alla creazione di un tessuto culturale vivace per i giovani.

DESTINATARI

Due classi della Scuola Secondaria di Primo Grado di Via Dante

DOPOSCUOLA "VERA DEBENEDETTI

Resposanbile: ROSSELLA SOLLECITO

FINALITA' ED OBIETTIVI

Aiutare alunni in difficoltà nello studio pomeridiano e nello svolgimento dei compiti assegnati per casa. Si tratta di alunni in situazione di svantaggio economico e culturale o che devono recuperare degli argomenti di studio in seguito a prolungati periodi di assenza.

DESTINATARI: 

Alunni segnalati dai coordinatori delle classi 2^ e 3^ scuole secondarie di primo grado

 

 

TEATRO A SCUOLA

Resposanbile: CASTELLANO Elena Scuola Primaria
                          PANERO Sabina Scuola Secondaria di Primo grado

FINALITA' ED OBIETTIVI

  • Promuovere negli alunni la socializzazione e  lo stare bene insieme

  • Utilizzare il mezzo teatrale come strumento per favorire la crescita espressiva degli alunni

  • Stimolare gli alunni a cooperare per il conseguimento di un fine comune

  • Stimolare la comunicazione verbale e non verbale

  • Stimolare gli allievi ad inserirsi in una determinata situazione/ruolo

  • Far in modo che i ragazzi si rendano conto di avere potenzialità che possono essere sviluppate

  • Favorire  la partecipazione dei genitori alle attività della classe

  • Trovare nuovi linguaggi comunicativi

  • Esplorare differenti potenzialità del proprio corpo

  • Affinare la capacità di stare in gruppo e collaborare con gli altri

  • Esprimere le proprie risorse creative ed espressive

  • Scoprire la ricchezza della diversità attraverso l’incontro con l’altro

  • Acquisire alcune abilità di base rispetto all’uso di tecniche specifiche

DESTINATARI: 

Classi 4^ A/B/c/d Scuola Primaria Luigi Einaudi

N. 20 alunni delle classi prime (priorità) e seconde Scuola Secondaria Primo Grado Via Dante