Versioni alternative: dimensione testo
ISTITUTO COMPRENSIVO FOSSANO A
ISTITUTO COMPRENSIVO FOSSANO A
ERASMUS PLUS

AZIONE CHIAVE 101 Mobilità dello staff Settore SCUOLA Kick off meeting Consorzio USR Piemonte Torino – 30 settembre 2019

Piano di sviluppo del progetto

1.predisporre ambienti flessibili, motivanti e creativi che rendano lo studente “protagonista dell’apprendimento”, capace di orientarsi, risolvere problemi ed agire per costruire il proprio futuro in un mondo in continua trasformazione.
2.trasferire, adattandole ai diversi contesti scolastici, le buone pratiche di altri paesi europei (organizzative, pedagogiche o didattiche) allo scopo di sistematizzarle, rendendole così sostenibili.
3.creare un clima inclusivo di “benessere a scuola”, che sappia valorizzare qualsiasi forma di diversità (di genere, di abilità, di lingua, di religione, ecc) e prevenire ogni forma di discriminazione

4.rendere il programma ERASMUS PLUS più inclusivo a livello regionale e integrato nelle pratiche educativo-didattiche di un sempre maggior numero di scuole; creare un “hub” (snodo) di scuole capace di integrare la dimensione europea dell’educazione nel curriculum e di sostenere l’USR Piemonte nella diffusione del programma Erasmus Plus attraverso azioni di disseminazione, formazione e supporto alle scuole del territorio

Durata del progetto

  24 mesi
inizio attività dal 01/09/2019
Fine 31/08/2021
Durata delle singole mobilità: da 2 a 7 giorni

Attività approvate

- Partecipazione a corsi strutturati/eventi di formazione
- Job-shadowing / periodo di osservazione

Disseminazione

Le competenze acquisite da ogni partecipante durante i corsi di formazione e le attività di job shadowing dovranno essere condivise:
A. Formazione tra i membri del Consorzio attraverso workshops coordinati dall’USR Piemonte, in modo da consentire la circolarità delle competenze acquisite e farne patrimonio comune.
B. Formazione all’interno di ogni Istituto finalizzata ad avviare percorsi di innovazione e miglioramento, avvalendosi del supporto del personale interno alla scuola che ha partecipato alle mobilità e della consulenza del team pedagogico regionale.
C. Seminari a livello territoriale (micro-eventi/reti di scuole), a cura degli Istituti del consorzio, con il supporto del team pedagogico regionale, per la disseminazione delle buone pratiche e consulenza ad altri istituti che vorranno intraprendere la strada della cooperazione europea e dell’innovazione.

Impatto

Le competenze acquisite da ogni partecipante durante i corsi di formazione e le attività di job shadowing dovranno determinare un impatto documentato su:
A. Docenti: competenze professionali e culturali in dimensione europea e conseguente implementazione dell’innovazione nei rispettivi ambiti d’azione;
B. Studenti: nuove metodologie/spazi – miglioramento esiti - maggior benessere a scuola in ambienti più inclusivi ed efficaci per tutti
C. Istituti: creazione di un gruppo di progettazione europea; nuove modalità di organizzazione degli spazi di apprendimento, miglioramento della leadership e del lavoro in team
D. Territorio disseminazione, formazione -Coinvolgimento e sostegno all’innovazione e diffusione di buone pratiche da parte di staff manageriali (es. Dirigenti Scolastici, Consigli d’Istituto), amministrazioni locali e regionali (es. assessorati all’istruzione, cultura, politiche sociali, edilizia scolastica), associazioni, reti professionali
E. Incremento della percentuale di progetti di cooperazione europea (Erasmus – eTwinning)